aprile 2014

Lavorare in salita: come sopravvivere in tempi di crisi

aprile 29, 2014

Care naviganti e cari naviganti, vi invito con piacere all’incontro di presentazione di un intervento formativo accattivante e di elevata qualità, pensato anche e soprattutto per gli imprenditori più attenti ed esigenti. Vi assicuro che ne vale la pena. Compatibilmente con i vostri impegni, mi piacerebbe proprio incontrarvi il 7 maggio prossimo: per iscriversi al seminario […]

Vai all’articolo →

Buon 25 aprile!

aprile 24, 2014

Bella Ciao – Giorgio Gaber Su in collina – Francesco Guccini Quel giorno d’aprile – Francesco Guccini

Vai all’articolo →

S’ciao Floriana

aprile 22, 2014

Ti assomiglia Ti assomiglia la bimba bionda vivace e curiosa. Ti piacerebbe. Le piaceresti molto anche tu, nonna mancata. E’ bella e con i capelli lunghi e biondi, è sveglia e dolce. Sa di te e della tua infanzia, lo so anche se non c’ero. Sa di nostro figlio che e’ davvero un bravo papa’. […]

Vai all’articolo →

Il ciclo della natura

aprile 18, 2014

Era un maestoso ciliegio che dava delle “morette” sontuose. Era già altissimo quando io avevo pochi anni. Fino all’anno scorso ha fatto qualche fiore, poi si è stancato ed ha detto “basta”. Anche se era l’ultimo ciliegio della mia infanzia, pazienza. Lo ricorderemo quest’inverno nel camino, quando ci scalderà con un caldo profumato e, senza […]

Vai all’articolo →

Il ritorno degli Zingari (quasi) felici

aprile 10, 2014

Quando il sax di Danilo Tomasetta ha attaccato con malinconica grazia le note di “Ho visto anche degli zingari felici”, le oltre trecento persone (sold out) presenti al Teatro Galliera hanno avvertito un brivido salire dalla schiena agli occhi. Lo so perchè noi “Lolliani” siamo una tribù particolare e resistente. Un grazie a Pino per […]

Vai all’articolo →

Una brutta storia scritta bene

aprile 4, 2014

Una brutta storia scritta bene. Bologna anni trenta, un ottimo allenatore di pallone porta la squadra a risultati straordinari. Però è ebreo, quindi la ferocia fascista delle leggi razziali lo colpisce, insieme a moglie e figli. Deve espatriare. Passando per Parigi arriva in un piccolo paesino olandese, porta la locale squadra a risultati insperati. Non […]

Vai all’articolo →