Convegno di Primavera di Cervia: il Rischio

di Lauro Venturi il 17 marzo 2017

IMG_7665 - Copia
La primavera, oltre al risveglio sontuoso della natura, per me è l’appuntamento con la Fondazione Spaltro e l’Università delle Persone, a Cervia.
Un appuntamento che seguo dalla sua nascita (2009) e che mi ha sempre fornito interessanti e utili spunti di riflessione. In più, c’è sempre una grande piacevolezza in questi incontri, che sicuramente non guasta mai.
Ritengo Enzo Spaltro una gran bella testa, ha sempre visuali originali e anticipatrici da proporre, è per me un onore e una fortuna conoscerlo e frequentarlo.
Quest’anno il tema scelto è “Il rischio”.
Il rischio è soggettivo ed è stato definito come una soggettiva percezione di un aumento/ diminuzione della felicità. Dal rischio si può perciò ottenere sia un vantaggio che un danno.
Il rischio è diverso dal pericolo, che invece è oggettivo e chiama in causa la perdita di una felicità possibile.
Rischio e pericolo hanno cambiato fisionomia, basti pensare alla sostanza di questi termini nella società dei guerrieri, rispetto a quella attuale delle connessioni.
Rimane invece fermo che la tendenza verso il benessere permette di progettare un futuro basato su orizzonti non solo da scoprire ma soprattutto da inventare.

Il Convegno analizzerà quattro livelli di rischio proposti:

  • rischio delle persone che costruiscono le relazioni;
  • rischio delle idee che costruiscono le associazioni;
  • rischio dei poteri che costruiscono i cambiamenti;
  • rischio degli oggetti che costruiscono le dipendenze.

Il programma è molto intrigante e nella prima giornata mi occuperò della settima azione: “Il fattore tempo: presto e bene?”

Comunque vada sarà un successo!
Vi invito con convinzione ad iscrivervi al Convegno di primavera di Cervia 2017.

immagine

Articolo precedente:

Articolo successivo: