O Gorizia tu sei maledetta!

di Lauro Venturi il 5 agosto 2016

O Gorizia tu sei maledetta…
Pare che i Fanti italiani, entrando a Gorizia liberata nell’agosto 1916, dopo una battaglia appunto maledetta, cantassero questa canzone antimilitarista.
Non è un ossimoro, è che quei Fanti avevano visto morire 50.000 loro compagni (e 40.000 furono i morti di parte austriaca). Sicuramente una delle più grandi e assurde battaglie della Grande (?) Guerra. Poveri contadini strappati alle loro terre furono mandati al massacro, davanti avevano il nemico e dietro i carabinieri che fucilavano chi non avanzava.
Mio nonno Flaminio tornò a casa con il fegato disfatto perchè li imbottivano di grappa malfatta, prima di mandarli all’assalto.
Pare che, negli anni seguenti, chi veniva sorpreso a cantare questa canzone durante la guerra poteva essere fucilato e comunque era accusato di disfattismo.

E’ una canzone a me molto cara, quarant’anni fa la cantavamo ai soggiorni per adolescenti e una ragazzina fortemente handicappata, la Ciccia, quando la sentiva piangeva silenziosamente, con una tristezza inappellabile. Non poteva capire il senso delle parole, però il suo stato d’animo recepiva quella tragedia. O semplicemente la melodia, in re-, la intristiva.

Comunque ogni minuto di riflessione contro l’assurdità di tutte le guerre è ben speso.

 

 

Articolo precedente:

Articolo successivo: