SMARRIMENTO

di Lauro Venturi il 3 marzo 2017

Se con una certa luna è meglio imbottigliare, oppure no, qualche influsso astri o maree ce l’avranno pure.
Mi capita di leggere ogni tanto l’oroscopo, in verità mi piace molto farlo con i giornali vecchi, che trovo in sala d’attesa, dal medico o dal dentista, divertendomi un po’ cinicamente a scoprire le falle di queste previsioni.
Lavorando da anni in azienda, so bene che ormai non si fanno previsioni ma ipotesi: se succederà questo, allora… Se, invece, avverrà quest’altra cosa… Insomma, si costruiscono scenari.
L’oroscopo di Rob Brezsny, sull’Internazionale, però mi intriga sempre. Intanto, è pieno di citazioni più o meno colte e, quasi mai, è banale.
Ciò nonostante spesso mi ha generato illusioni e, insieme a una mia amica di Facebook, dello stesso segno, stavamo pensando a un’azione legale, visto per altro che lei è Avvocato.
L’ultimo oroscopo, però, mi ha colpito perché era incentrato sulla parola “smarrimento”. In effetti, sto attraversando un lungo periodo che sa molto di questo sentimento.
Certo, a livello sociale lo so gestire, ormai, però questa è una di quelle fasi nel quale il mio vecchio Copione mi rompe molto le scatole, come un Grillo parlante che insiste nel dirmi sempre cosa non va e dove non vado bene.
So bene, e spesso l’ho insegnato ai corsi, che solo l’esplorazione ci porterà a trovare cose nuove, che se coltiviamo pensieri vecchi e facciamo sempre le stesse cose, sarà impossibile imbatterci in qualche cosa di più interessante.
Quindi, mi smarrirò ancora per un po’, con la speranza di sbattere il naso contro qualcosa d’interessante.
A proposito, mi piace molto anche dire che il futuro non si prevede, ma si inventa, e che una dote preziosa è la resilienza (mio figlio, uscito tempo fa da una dura vicenda personale, se l’è fatta tatuare, questa parola).

oroscopo

Articolo precedente:

Articolo successivo: