acetaia sereni

Attesa

dicembre 31, 2016

Attesa Un gallo canta in ritardo lontano laggiù. Qui una quercia sicura mi dà appoggio mentre un sole rotondo scalda almeno fuori. Sto su un argine come spesso succede. Non so lasciare perché sono nato lasciato. Aspetto. 

Vai all’articolo →

Autunno in collina

novembre 28, 2016

Non c’è niente da fare, nulla mi (ri) concilia come una camminata sulle colline dietro casa mia. Sabato poi c’era un solo generoso, che a novembre – dopo alcuni giorni uggiosi, si apprezza ancora di più. Lasciamo parlare le immagini:

Vai all’articolo →

Calanchi

dicembre 12, 2015

Adoro i miei calanchi sanno di antico e di mare e di come il mare possa asciugarsi. Sanno di crepe a perenne ricordo e di fossili rimasti. Mi ricordano l’inezia delle nostre vite di fronte all’eterno.  

Vai all’articolo →