Dicembre 2017

Bitcoin e lavoro vero

Dicembre 29, 2017

Il mio compagno di scuola Uber, con il quale ogni fine anno ci prendiamo un aperitivo per fare due chiacchiere, mi ha mandato questo articolo di Aldo Cazzulo, aggiungendo: “…poi domani sera mi dai le tue impressioni“: La mia risposta è stata: “Sono le stesse che ti darebbe Libero di <Romanzo reale>“. Infatti, nel libro, […]

Vai all’articolo →

Buone Feste!

Dicembre 23, 2017

Quest’anno la capanna non è la solita, di oltre sessant’anni fa. E’ questa, da me costruita quand’ero un ragazzino, colombe e palme comprese: Le statuine invece sono quelle che ho visto il primo Natale del 1955 perché a casa mia albero e presepe (molto grande) non mancavano mai. In onore delle mie radici ho addobbato […]

Vai all’articolo →

Liberi fino alla fine

Dicembre 22, 2017

Eutanasia Legale da anni conduce una battaglia a mio parere molto condivisibile. In “Romanzo reale” Sara, moglie del co-protagonista Libero, va in Svizzera perché il suo tumore al pancreas non le dà più scampo. L’eutanasia è come il divorzio e l’aborto: non obbliga nessuno a metterla in pratica, permette di farlo a chi lo vuole. […]

Vai all’articolo →

Si fece una grande festa da far girar la testa…

Dicembre 18, 2017

Ogni giorno ci sono tante inaugurazioni, spesso pomposamente riprese da tivù e giornali perché c’è sempre il Ministro tal dei tali, che a volte inaugura più volte la stessa opera non sempre compiuta. Sabato anche noi del Gruppo Ocmis abbiamo inaugurato i nostri due nuovi stabilimenti. Ci siamo dati da fare, tutti, perché quella lunga […]

Vai all’articolo →

Leggere

Dicembre 11, 2017

Mi piace molto scrivere, è un’abitudine antica che risale a quand’ero adolescente e il vulcano delle cose che avevo da dire si placava su un foglio scolpito da segni. Ci trovo anche tracce delle mie radici: in casa circolavano diversi giornali e libri, mio babbo poi teneva un quaderno nel quale raccontava la sua terribile […]

Vai all’articolo →

Colori d’inverno

Dicembre 5, 2017

Ogni stagione ha i suoi colori. Questi sono morbidi e attenuati da un freddo che promette neve. Guardarli dal caldo della casa richiede gratitudine.

Vai all’articolo →