Il Manager e l’Impresa non sono il male

di Lauro Venturi il 20 luglio 2015

Care e cari Naviganti, in quest’ultimo  articolo di Persone & Conoscenze mi soffermo sull’atteggiamento ostile verso l’impresa, ancora molto presente, fatte salve poche eccezioni nelle quali si mitizzano fatti o eventi che difficilmente si dimostrano capaci di produrre sviluppo sostenibile.
Chi mi legge conosce il mio pensiero: solamente la produzione di lavoro vero può farci sperare, se non in un rinascimento manifatturiero, in una ripresa effettiva che ridia competitività al nostro disastrato e bel Paese.
In questo senso mi rincuora la mail che ho ricevuto da un mio amico, giovane e bravo imprenditore: “Ciao Amico, sono all’ombra di un ombrellone a bordo di una piscinetta nel giardino di un sobrio agriturismo toscano, coccolati da gestori affettuosi e premurosi, dopo aver letto il tuo articolo di “Persone e Conoscenze” mi accorgo che non dobbiamo farci seppellire le speranze da burocrati incalliti ma dobbiamo far prevalere i nostri sogni con professionalità e sempre maggior voglia di trasmetterla ai propri collaboratori senza pretendere che si sostituiscano a noi. Io non mollo rimango un sognatore incallito, grazie comunque per i tanti spunti morali e civili che riesci sempre a trasmettere“.

Per leggere l’articolo cliccate sull’immagine che segue:
PEC Luglio
E adesso, buona lettura e buone vacanze!
Lauro

Articolo precedente:

Articolo successivo: