Leggere

di Lauro Venturi il 7 novembre 2013

E’ il primo libro di Raffaele La Capria che leggo, me ne parlò molto bene Gianfranco Dioguardi. Sono raccolte di articoli, direi pubblicati sul Corriere. Mi piace il suo modo sincero e disincantato di raccontare dei fatti del mondo e di raccontarsi.Ho trovato geniale il pezzo “La stanchezza”, geniale e coraggioso. Così come “I nomi che dimentichiamo”. Dovremmo sicuramente leggere di più ed ascoltare di meno le chiacchiere vuote di persone vuote intervistati da intervistatori vuoti, ras di trasmissioni vuote!
PS: sicuramente mi leggerò qualche suo romanzo.

capria

 

Le mie letture

Articolo precedente:

Articolo successivo: