L’invisibile tela dell’anima

di Lauro Venturi il 6 agosto 2015

I poeti non sono gli ingegneri
della parola,
costretti tra rime baciate
o incatenate,
Non ricercano ostinati
endecasillabi o novenari.
Non cesellano distici
o metriche perfette.
I poeti sono viandanti
che esplorano con pudore
l’invisibile tela dell’anima.

(grazie a Federica R. per il titolo)

Articolo precedente:

Articolo successivo: