Più corrotto è lo stato più numerose diventano le leggi

di Lauro Venturi il 16 giugno 2015

Più corrotto è lo stato più numerose diventano le leggi“. Lo diceva Publio Cornelio Tacito, oratore e senatore romano.
Gianfranco Dioguardi, professore al Politecnico di Bari, già brillante e illuminato imprenditore e uno dei massimi esperti di Diderot, ha scritto un articolo molto intenso  sui nostri mala tempora, che vi propongo volentieri. Mi lega al prof. Dioguardi un antico sodalizio, lo considero un Maestro che mi ha illuminato punti di vista che diversamente per me sarebbero rimasti sempre nell’ombra.
Mi ha anche onorato presentando insieme a me e a Francesco Varanini il mio primo libro, alla Casa di Cultura di Milano, nel 2005, e di questo gliene sarò sempre grato.
Di fronte al diffuso malessere dei giorni nostri si è radicata la pessima abitudine della crisi generalizzata fine a se stessa: “…una fiumana di parole spesso prossime al turpiloquio che non producono assolutamente niente se non il compiacimento e la gratificazione di chi le pronuncia“.
Già questo merita la lettura dell’articolo (cliccate sull’immagine per leggerlo), ma vi assicuro che è molto più nutriente.
Buona lettura!
Dioguardi

 

Articolo precedente:

Articolo successivo: