Vite sfinita

di Lauro Venturi il 9 marzo 2015

Pare strano
ma in quelle vene legnose
scorreva davvero
la magica linfa
che ingrossava grappoli
opulenti.
Poi scaturiva un lambrusco rosso
semplicemente schietto
e spumoso.
Onore delle armi,
tralci generosi,
da chi si è con abbondanza
abbeverato
alle vostre allegre vene.

VITE

Articolo precedente:

Articolo successivo: