La famigliona

di Lauro Venturi il 18 Gennaio 2020

Un post fa scrivevo che staccare, anche dal punto di vista climatico, è salubre.
In questa esperienza occorre poi calcolare anche il rientro: passare dal sole a 30 gradi al clima umido delle nostre terre non è banale.
Questa, però, mi sembra una buona metafora della resilienza.
Ciò detto, stare diversi giorni con la mia “famigliona” aperta e liquida, è stata una gioia davvero grande, un regalo prezioso.
Lo so che le vacanze hanno una doppia faccia: da un lato relax e scoperta, dall’altro la convivenza amplifica i contrasti e le nevrosi che tutti noi, bimbi compresi, abbiamo.
Però è la somma che fa il totale, diceva Totò. E la somma è molto positiva.
Invito tutti a riflettere sul prezioso equilibrio “lavoro – vita privata” perché, da uno a mille s’intende, lì ci sta una chiave importante della felicità seppur parziale.
E adesso godiamoci il clima umido e freddo delle nostre colline di gennaio!

Articolo precedente:

Articolo successivo: