Giornata della Memoria





Post scriptum: in questi giorni il pastore tedesco Ratzinger, Benedetto XVI, ha riabilitato i quattro vescovi lefebvreriani, messi in mora undici anni fa dal Vaticano. Uno di questi, Richard Williamson, sostenne senza vergogna che le camere a gas non sono mai esistite. Si vede che per papa Ratzinger non è vero che negare quella tragedia sia in un qualche modo ripeterla. Tanto casino per la pillola del giorno dopo, ecc… e di tutti quei bimbi passati per il camino?

L’incredibile storia dei Lager è raccontata anche nel mio romanzo “L’ultima nuvola” 8, quando, verso la fine, un vecchio partigiano ricorda quei momenti. Un piccolo segno per non dimenticare:

“Mi fece vedere anche una vecchia fotocopia di una lettera nella quale un’azienda chimica, che collaborava con i nazisti, richiedeva per ulteriori esperimenti riguardo una nuova droga soporifera. Era terrificante il tono formale che utilizzavano, come parlassero di pezzi di ferro e non di esseri umani.”Alessandro ascoltava attonito.Addirittura in quel carteggio discutevano per i prezzi: “Abbiamo ricevuto la vostra risposta, ma consideriamo che il prezzo di 220 marchi per donna sia eccessivo. Vi proponiamo un prezzo non superiore a 170 marchi a testa. Se siete d’accordo sulla cifra, prenderemo possesso delle donne. Ce ne abbisognano circa 150>”. Un altro carteggio commerciale diceva burocratico: “Gli esperimenti sono stati eseguiti. Tutti i soggetti sono morti. Ci metteremo presto in contatto con voi per una nuova ordinazione *”

*) da “Psicodinamica da situazioni estreme” di N. Lalli presente in N. Lalli, Lo spazio della mente – saggi di psicosomatica, Liguori editore, Napoli 1977

Commenti

I commenti a questo articolo sono chiusi