La gratitudine

di Lauro Venturi il 25 Agosto 2019

 Ieri ultimo giorno in Valle Aurina. Mi piace perché è molto verde e c’è poca confusione. Ieri mi sono regalato un giro importante in quota: l’alta via di Neves, abbracciati dal maestoso ghiacciaio del Gran Mesulé.

25 chilometri molti dei quali dai 2.500 ai 2.650 metri, come ad esempio dal Rifugio Porro a quello di Ponte di Giaccio. Il sentimento costante era di gratitudine: per il panorama mozzafiato, per il fisico che mi sorreggeva bene e per la testa che sapeva attraversare anche la stanchezza inevitabile e la pioggia altrettanto inevitabile (ma sopportabile se ben equipaggiati).

Buon rientro al lavoro per chi rientra e buona continuazione per chi ha ancora un po’ di vacanze da godersi

Articolo precedente:

Articolo successivo: