Il ritorno degli Zingari (quasi) felici

di Lauro Venturi il 10 aprile 2014

Quando il sax di Danilo Tomasetta ha attaccato con malinconica grazia le note di “Ho visto anche degli zingari felici”, le oltre trecento persone (sold out) presenti al Teatro Galliera hanno avvertito un brivido salire dalla schiena agli occhi. Lo so perchè noi “Lolliani” siamo una tribù particolare e resistente. Un grazie a Pino per la squisita cortesia.Lolli 9 aprile 2014 000Anche la chitarra di Roberto Soldati era la stessa, un po’ più imbiancata, di quel disco. Mancava Corticelli, al basso, che accompagnò la presentazione del mio libro che aveva proprio la prefazione di Claudio Lolli. Paolo Capodacqua invece c’era, come a Rubiera: questa volta però incredibilmente con la chitarra acustica:
Lolli 9 aprile 2014 009Gli Zingari sono arrivati dopo la prima parte, aperta con “Viaggio”, una canzone che mi è nel cuore. E poi “Donna di fiume”, “Analfebatizzazione”, “Adriatico”, “Quando la morte avrà”, “Intermittenze”, “Da Zero e dintorni”…
E’ vero che il tempo passa, d’altronde fa il suo mestiere!
Lolli 9 aprile 2014 001
Lolli 9 aprile 2014 002

Lolli 9 aprile 2014 004

Lolli 9 aprile 2014 005

Lolli 9 aprile 2014 006

Lolli 9 aprile 2014 007

Lolli 9 aprile 2014 010

Grazie Maestro!
Lolli 9 aprile 2014 003

Articolo precedente:

Articolo successivo: