S’ciao Guccini

di Lauro Venturi il 29 novembre 2012

Bellissimo L'ultima Thule, da ascoltare più che da capire e commentare, nemmeno fossimo tutti esegeti del Maestrone.

Addio alle scene. Ma un cantautore vive per le sue canzoni, quindi come nell'ultima Thule non tramonterà mai il sole. Probabilmente si attenuerà quella specie di reificazione (o deificazione) non proprio gucciniana degli ultimi anni. 

Grazie Guccini!

Articolo precedente:

Articolo successivo: