Anticipo d’inverno

Ieri bella escursione dal Lago della Ninfa al Cimone spruzzato di neve. C’era un vento fortissimo che a tratti ci spingeva e a volte ci frenava, facendoci faticare non poco ad avanzare.

Però era bello lasciarsi andare e sentire che il vento ti reggeva.

Certo, meno bello quando sopratutto in salita ogni passo costava un grande sforzo, quando avevi il vento contro.

Banale ma sempre efficace metafora che i traguardi vanno guadagnati.

Alcune ore belle di aria pura e fresca che mi ha pulito i polmoni e la testa.



Commenti

I commenti a questo articolo sono chiusi