Il pessimismo della ragione, l’ottimismo della volontà

La crisi ci manda…in crisi

Affrontiamo questa fine d’anno presi nella morsa di una crisi finanziaria della quale temiamo possano svelarsi ancora contraccolpi pericolosi, spaventati da una crisi economica che comincia a fare vedere i suoi pesanti effetti reali, arrabbiati e delusi da una classe dirigente (in senso lato) per niente diligente ed affidabile. Un po’ come essere su una piccola barca nel mare in burrasca, con il comandante e l’equipaggio che nel migliore dei casi non sanno cosa fare, nel peggiore dei casi si preoccupano di pararsi il culo lasciandoci in balia delle onde.

Certo, essere ottimisti mica è facile.

Però mi fa piacere condividere con voi un articolo di Roberto Vacca, ingegnere, scrittore, divulgatore scientifico ed anche definito futurologo, che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente a L’Orto delle Competenze: ci racconta che anche nelle situazioni più grigie qualche cosa si può fare…e qualcuno fa!

Certo, queste cose non andranno mai in TV perchè le veline tirano più degli scienziati e perché le buone notizie non fanno audience; ma si vede che a noi piace così.

Buona lettura 8!

Commenti

I commenti a questo articolo sono chiusi