Non si potrà mai essere felici in mezzo all’infelicità

Ottobre, con la sua “grande bellezza” finisce davvero. Oggi rilassante giornata a mettere via trattorino, tagliaerba, decespugliatore… Mi piace fare le piccole manutenzioni e preparare ciò che servirà per l’inverno.

Sono però molto triste per la vicenda di Stefano Cucchi: e se fosse nostro figlio, o un nostro amico, o nostro fratello? Non possiamo essere insensibili a tutto!

Non me la sento di mettere una foto del bel paesaggio autunnale che circonda la mia casa: becciamoci questi pugni allo stomaco, per dio!



Commenti

I commenti a questo articolo sono chiusi