“Per la stessa ragione del viaggio…viaggiare”

“Per la stessa ragione del viaggio…viaggiare” è una frase della bella canzone di Fabrizio De André e Ivano Fossati che ci ricorda come il senso del viaggio sia mentre si va, non quando si arriva.

Sono tornato quarantasei (46!) anni dopo in un piccolo paese dell’Abruzzo e, oltre alla fisiologica pulsione di viaggiare, mi sono tornate in mente queste parole di Claudio Lolli, tratte da “Romantic ballad“: “O il fiato della gioventù, ancora caldo, che non smetteva di tentarmi…“.

Sempre da irriducibile “lolliano” ecco un’altra riflessione da Folk Studio: “Ed è chiaro che i giorni che passano
lasciano il segno / Nelle tasche nei pugni nei sogni Negli occhi che ho / Poi m’incanto, mi fermo e magari
M’invento un disegno / Carta verde, lontana, gonfiata Da un vento del sud“.

 

Commenti

Questo articolo ancora non ha commenti. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *