Festival di Poesia e Filosofia

A fine settembre va in onda la terza edizione del Festival della Poesia, organizzato dall’Unione Terra dei Castelli. L’intenso ed interessante programma è visionabile cliccando qui. Le prime due edizioni sono state davvero molto piacevoli e interessanti e anche questa promette più che bene. Martedì 25 settembre, durante un’anteprima del festival, è organizzata la serata “I poeti leggono se stessi” ed anche io ci sarò con la “poesia” che l’anno scorso mi ha fatto arrivare secondo (nel 2006, primo) tra i poeti vignolesi al concorso internazionale di poesia Città di Vignola promosso dal Centro Studi di Vignola (invito).



Lo scorso fine settimana interessantissimo ed affollatissimo Festival della Filosofia, incentrato sul “sapere”. Io e Simo ci siamo sentiti Roberto Escobar (La funzione mimetica del cinema e della televisione), Zygmunt Bauman (Dalle credenze all’ideologia), Maurizio Ferraris (Non di solo carta), Umberto Galimberti (Dal sapere simbolico al sapere tecnologico), Silvia Vegetti Finzi (Streghe, levatrici, madri: il sapere delle donne), Pietro Barcellona (Sapere razionale e sapere affettivo) e Remo Bodei (Il sapere della follia). Conferenze molto ma molto interessanti, tanti spunti, pensieri in libertà e riflessioni. Anche il clima che si respirava era davvero fantastico, tra filosofia, banda e gnocco fritto: lo consiglio a tutti. Per finire, domenica sera divertentissimo spettacolo di Vito a Carpi. Fa bene nutrire ed allenare anche la testa e forse è azzeccato uno degli slogan del Festival che dice: Nutre la mente solo ciò che la rallegra.



Commenti

I commenti a questo articolo sono chiusi