G8 di Genova, 2001

di Lauro Venturi il 21 luglio 2018

Una delle più brutte pagine della storia italiana del dopoguerra. Ne “L’ultima nuvola” ne lascio ampia traccia attraverso Giorgio, un giovane carabiniere finito per punizione all’isola d’Elba.
Giorgio era a Genova con il suo reparto, in piazza Alimonda, quando venne ucciso Carlo Giuliano. Però non si accodò ai militari che poi massacrarono centinaia di persone nella scuola Diaz e nella caserma di Bolzaneto, cantando “faccetta nera” e ineggiando a Mussolini e Pinochet.
Una bruttissima pagina per la democrazia italiana, tanto che la Corte di Strasburgo ha condannato l’Italia per reato di tortura.

Articolo precedente:

Articolo successivo: