La Vita impone decisioni

Ho finito “La vita dirà la sua”, un libro molto bello e scritto bene.

Interessanti e puntuali gli spunti di management, coerenti con la carriera dimanager dell’autore, che ho seguito, seppur da lontano. Una carriera che, per il protagonista Edoardo, a volte confligge con la vita privata.

Prima la separazione, poi le difficoltà con la figlia Tania, che definisce il nuovo amore del padre “la Tizia”, quindi innominabile. Un amore che a tratti sembra sia sfinito per la paura di perdere la figlia.

De “La vita dirà la sua” ho condiviso con Lauro, con grande piacere, l’amore per la natura, la passione per il windsurf e i viaggi.

Infine, abbiamo in comune la scrittura, gran bella cosa.

Luca Saporetti

Commenti

Questo articolo ancora non ha commenti. Vuoi essere il primo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *